INCONTRIAMOCI GIOVEDI 13 NOVEMBRE PER L’INAUGURAZIONE DELL’ENNESIMO SCEMPIO A MALAGROTTA!

Riporto un comunicato dei comitati di cittadini che seguono da tempo le questione “Malagrotta”:

Noi genitori di Massimina

ma anche di tutti i bambini delle zone vicine a Roma, che ci preoccupiamo della salute dei nostri figli facendogli mettere l’apparecchio per i denti, facendogli fare sport per prevenire scoliosi e che curiamo la loro dieta, forse dovremmo avere notizie riguardo a quello che respirano e continueranno a respirare in futuro.

Gli studi effettuati da ricercatori ambientali hanno dimostrato che nella nostra zona sono state rilevate insufficienze respiratorie e sviluppo di patologie anche gravi superiori alla media.

Come se non bastasse, a breve, oltre alla raffineria, all’inceneritore per i rifiuti ospedalieri ed alla discarica più grande d’Europa entrerà in funzione un “gassificatore” che, bruciando rifiuti, emetterà nell’aria, anche a distanza di molti chilometri, particelle non filtrabili che verranno inalate ed introdotte inevitabilmente nell’organismo.

Inoltre, dai controlli effettuti dai Vigili del Fuoco e dai Carabinieri, sono emerse rilevanti anomalie tali da non autorizzarne nemmeno il funzionamento provvisorio essendo inoltre risultato diverso da quello autorizzato e basato comunque su una tecnologia fallimentare già chiusa frettolosamente in Germania.

Bisogna infine considerare che l’impianto si trova pericolosamente vicino ad una raffineria dove l’anomalia o la fuga di gas può generare incendi con conseguenze imprevedibili e rendendo l’aria irrespirabile nell’intera area.

Negli anni dei “Seveso” dei “Vajont” o dell’”Eternit” piemontese, non c’erano i mezzi di informazione e la coscienza di oggi. Non ci sono scuse e quindi

NON VOGLIAMO ESSERE “CATASTROFISTI” MA CHE ALMENO SI SAPPIA IL RISCHIO CHE POTREMMO CORRERE E NON ESSERE PRESI IN GIRO.

Giovedì 13 novembre ci sarà l’inaugurazione del gassificatore, a Via di Malagrotta 257. Ci troveremo alle 9.30 nello spiazzo all’incrocio tra Via della Pisana e Via di Malagrotta con macchine fotografiche e cineprese, per andare a fotografare e riprendere esponenti istituzionali e politici che andranno a partecipare a questa inaugurazione di un impianto illegale.

 

(n.d.r) di seguito un documento che può far capire meglio la situazione. Più in basso potete trovare anche i riferimenti da cui sono state prese dichiarazioni(quindi le chiacchiere) e i fatti(quindi i dati reali).

 

     www.rrrlazio.it                                                                  Roma, maggio 2007 

rrrlazio@yahoo.it       

Gassificatore di Malagrotta

Parole e Fatti

 

( A  cura  dell’ Ing.  Piergiorgio  Rosso  e  del  Comitato  Malagrotta )

 

Per giustificare la costruzione di un gassificatore di CDR a Malagrotta sono state spese molte parole da parte dei proponenti, di alcuni politici e di qualche associazione. Questa guida confronta parole e fatti, come risultano dagli unici documenti ufficiali pubblicamente disponibili.

Dichiarazioni Fatti
Il gassificatore di Malagrotta si basa su una tecnologia industriale della società svizzera Thermoselect “ampiamente sperimentata” [i] L’unico gassificatore in Europa costruito dalla Thermoselect a Karlsruhe è stato chiuso nel Novembre 2004 dopo aver accumulato una perdita di 500 milioni di dollari.[ii] 
I problemi operativi dell’impianto hanno indotto i giornali tedeschi a soprannominarlo “Thermodefect”
Anche sul sito del Ministero dell’Ambiente questa tecnologia si definisce “ancora in fase di sperimentazione”.[iii]
COLARI ha fatto miglioramenti alla tecnologia dell’impianto, che non è più Thermoselect[iv] Lo stesso ufficio regionale Valutazione di Impatto Ambientale, su richiesta della RRRL afferma che “non risultano atti o provvedimenti successivi inerenti variazioni in corso d’opera nella tecnologia impiegata nell’impianto” rispetto all’ordinanza n.16 del 25/03/2005.[v]
Il gassificatore può considerarsi una tecnologia pulita e sicura a differenza di altri impianti industriali[vi] I problemi operativi esibiti dal gassificatore di Karlsruhe includono una perdita di gas tossico, un’esplosione, rotture del refrattario della camera di combustione e perdite di acque contaminate[vii] 
La gassificazione è una tecnologia economicamente competitiva con altri metodi di smaltimento dei rifiuti solidi. Un rapporto della Contea di Los Angeles[viii], che promuove la gassificazione dei rifiuti, quantifica in 186$ (143€)/tonnellata la tariffa di conferimento necessaria per l’equilibrio economico dell’impianto. Per quello di Malagrotta ci penserà il finanziamento statale “CIP 6” destinato alle tecnologie “rinnovabili” o aumenterà la TARI? Nel 2006 la tariffa di accesso alla discarica di Malagrotta è stata di 81,79€/tonnellata
La gassificazione di CDR distrugge completamente diossine e furani Il sito internet della Thermoselect elenca le emissioni dai gassificatori incluso diossine e furani[ix]
La diossina complessivamente emessa dal gassificatore di Malagrotta sarà pari ad almeno 313 mg/anno[x]
Ogni sostanza tossica contenuta nei rifiuti è completamente distrutta nel gassificatore Il rilascio di sostanze tossiche ha comportato la chiusura temporanea del gassificatore di Karlsruhe[xi]
Il gassificatore di Karlsruhe ha superato le emissioni ammissibili di acido cloridrico, polveri, ossidi di azoto e carbone organico totale.[xii]
   
   
[i] Progetto di Intervento per la produzione di energia elettrica dal CDR prodotto negli impianti di Malagrotta 1 e 2 mediante una centrale di gassificazione. Regione Lazio Dip.to Ambiente e Protezione Civile 
[ii] Süddeutsche Zeitung [Munich, Germany], “The End for Thermoselect [Aus für Thermoselect],” 5 Mar. 2004; Frankfurter Allgemeine Zeitung [Frankfurt, Germany], “No Future for Thermoselect [Keine Zukunft für Thermoselect],” 3 Mar. 2004.
[iii] Si veda il sito del Ministero dell’Ambiente alla pag. http://www2.minambiente.it/Sito/settori_azione/iar/FontiRinnovabili/tecnologie/tecnici/biomasse.asp
[iv] Dichiarazione del rappresentante COLARI alla seduta del 16 ottobre 2006 al tavolo di concertazione regionale “Innovazione tecnologica e Ricerca”
[v] Comunicazione scritta ufficio V.I.A. Prot. 213212/25/04 del 01/12/2006 in risposta accesso agli atti del WWF Lazio
[vi] Associazione Le Città di Roma – e-mail del 28-02-2006
[vii] Bernhard Baldas, “Magic Gone from Miracle Garbage Weapon [Entzauberte Müllwunderwaffe],” Die Tageszeitung [Germany] 28 Aug. 2001.
[viii] URS, Conversion Technology Evaluation Report for the County of Los Angeles, August 18, 2005, 2-36
[ix] Thermoselect, The Environment, <http://www.thermoselect.com/index.cfm?fuseaction=Umwelt&m=2> (Viewed 2 Aug. 2005).
[x] Progetto di Intervento per la produzione di energia elettrica dal CDR prodotto negli impianti di Malagrotta 1 e 2 mediante una centrale di gassificazione. Regione Lazio Dip.to Ambiente e Protezione Civile 
[xi] Bernhard Baldas, “Magic Gone from Miracle Garbage Weapon [Entzauberte Müllwunderwaffe],” Die Tageszeitung [Germany] 28 Aug. 2001.
[xii] Trade Control Office Karlsruhe, Thermoselect emissions data, 2002; Stuttgarter Zeitung, “Lawsuit Against Thermoselect [Anzeige gegen Thermoselect],” 5 July 2000; District Administration of Karlsruhe (Regierungspräsidium Karlsruhe), press release, 5 Nov. 1999.
   

 

 

Annunci

~ di Starbearer su 10 novembre, 2008.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: